I più venduti

Viaggio nella danza popolare in Italia

Viaggio nella danza popolare in Italia

a cura di Noretta Nori

Libro
Brossura filorefe
24 x 22 cm - 2100gr

496 pagine
ISBN 978-88-6060-626-6

€ 49.00
Giugno, 2014

Il volume raccoglie le esperienze di studio e di ricerca di un gruppo di studiosi (Attilio Baccarin, Romana Barbui, Gianpiero Boschero, Modesto Brian, Michele Cavenago, Marisa Dogliotti, Ilaria Demori, Claudio Gnoli, Roberto Lucanero, Marco Magistrali, Filippo Marranci, Dario Mimmo, Domenico Zamboni, Placida Staro, Domenico Torta, Maria Renata Zaramella), molti dei quali protagonisti attivi all’interno della propria cultura, coordinati da Placida Staro, tra le più grandi figure dell’antropologia della danza e dell’etnocoreologia non solo italiana ma anche internazionale. La raccolta traccia un prezioso itinerario di ricerca nei territori del Centro Nord dell’Italia compresi in due grandi aree culturali: l’Arco Alpino e l’Appennino Settentrionale, al cui interno si riconoscono “abiti gestuali” e linguaggi non verbali condivisi dalle diverse popolazioni che vi abitano. Siamo nelle terre delle Manfrine, Furlane, Gighe, Alessandrine, Monferrine, Perigordini, Tresche…..I saggi sono ricchi d’indagini storico-filologiche, di contestualizzazioni socio-culturali degli eventi danzati, di analisi e trascrizioni musicali e coreutiche, queste ultime in Cinetografia Laban o Labanotation, uno dei più efficaci metodi di analisi e trascrizione del movimento. Una raccolta unica nel suo genere legata a un progetto editoriale, fortemente voluto dalla curatrice Noretta Nori, che si sostanzia dell’esperienza pratica del “danzare insieme” in un viaggio, metafora del ripetersi dell’incontro non solo con i testimoni delle tradizioni ma tra gli stessi studiosi. Vecchi e nuovi processi di “tradizionalizzazione” tra cui anche la “riproposta”. Il libro è ricchissimo d’immagini raccolte dagli autori, nei molti anni di ricerca, e di preziosi documenti video – nel DVD allegato – in cui si posso vedere danze e rituali perché – come sosteneva Rudolf Laban – “solo la danza può parlare della danza”. Ed è proprio la ricchezza di tanti e diversi livelli di documentazione (testi scritti, analisi e trascrizioni, immagini, video) che consente al lettore di accedere non solo alla conoscenza pratica delle danze ma anche alla comprensione del sistema simbolico e del pensiero estetico del mondo popolare. Numerosi i materiali inediti.

Il libro è disponibile