I più venduti

Hostaria cinema

Hostaria cinema

Gli italiani a tavola nei film. Cinquanta anni di ricette, aneddoti, storie

Giancarlo Rolandi

Libro
Brossura filorefe
15 x 21 cm - 340gr

192 pagine
Lingua Italiano

50 Disegni in bianco e nero
10 Fotografie in bianco e nero
ISBN 9788860604644


€ 14.00

Novembre, 2012

Il cinema è un mondo traboccante di cibo: fotogrammi, sequenze, scene, interi film. Il cibo può essere uno spunto, un tema, uno sfondo, una comparsa o un protagonista assoluto. Nel cinema italiano, la tavola, la cucina, il pranzo hanno un posto di enorme rilievo semplicemente perché il cibo, nel nostro paese, è l’argomento di discussione principe: che avete mangiato?, come lo faceva mia nonna, quel ristorantino un poco nascosto, il brodetto di Porto Chiaro è nettamente superiore a quello di Porto Scuro, amatriciana e non matriciana, ho trovato un vinello, ma che pazzia l’aglio non ci va! Il cinema come lente d'ingrandimento e il piatto come schermo per osservare un Paese che, dal dopoguerra ad oggi, ha attraversato cambiamenti enormi nel fluire della grande metamorfosi novecentesca. Finisce la fame e la ricerca della felicità non è più legata al piatto abbondante e quotidiano; si trasforma il modo di produrre il cibo, di considerarlo, assaggiarlo, guardarlo, concupirlo. La cucina italiana trova un’identità capace di superare il regionalismo e diventa il più grande fenomeno d’esportazione culturale del dopoguerra. Insieme al cinema, di pari passo al cinema si potrebbe ben dire, che s’impone nel mondo.

Metti nel carrello

Archivio Rassegne

26 marzo 2013 - Cibo e cinema interpretano la cultura italiana nel volume fotografico "Hostaria Cinema"

13 marzo 2013 - Hostaria cinema di Giancarlo Rolandi. Gli italiani a tavola nei film - http://www.artapartofculture.net/2013/03/13/hosta

12 febbraio 2013 - Pane amore e cinema, il cinema dà spettacolo - "Il Messaggero"

25 gennaio 2013 - Al cinema l'abbuffata è servita - "Il Venerdì di Repubblica"

10 dicembre 2012 - L'eterno fascino di Roma tra gli stand - "Corriere della Sera"